SIMPE

Dettaglio News
How to

Workshop congiunto SIMPE Calabria e Sicilia

13/12/2019


Sabato 7 dicembre si è svolto a Vibo Valentia il workshop congiunto delle sezioni regionali di SIMPE Calabria e Sicilia.


I lavori sono stati aperti dai due Presidenti Regionali, Giuseppe Ruoppolo, recentemente eletto presidente di SIMPE Calabria, e Cettina Ferro (SIMPE Sicilia). Nella prima sessione, moderata da Marilù Pellicanò, presidente uscente di SIMPE Calabria, Roberto Sassi segretario nazionale di SIMPE nonché coordinatore della Rete REPER di epidemiologia e ricerca, ha illustrato i progetti di ricerca già sviluppati o in fase di programmazione da parte di SIMPE; dopo di che è stato presentato il protocollo di studio sull’obesità e sindrome metabolica nella popolazione pediatrica calabrese, che partirà a marzo 2020 coordinato dalla prof.ssa Mariella Valenzise della Clinica Pediatrica di Messina.


A seguire, la discussione e condivisione del DPTA sulla tosse cronica in età pediatrica da parte di Giuseppe Crisafulli dell’UO di Allergologia Pediatrica del Policlinico di Messina e l’up-date sulla prevenzione delle malattie batteriche invasive curato dalla prof.ssa Elisabetta Franco, igienista presso l’Università di Tor Vergata.


Salvatore Bagalà, direttore dell’UO di NPI dell’ASP di Crotone, ha focalizzato il suo intervento sull’importanza dell’intercettazione precoce dei disturbi del neuro-sviluppo nell’ambulatorio del Pediatra di famiglia ed i suoi risvolti sulla presa in carico dal parte del centro specialistico e sui risultati terapeutici. A questo proposito, Roberto Sassi ha richiamato all’attenzione dei presenti la facilità d’uso dello strumento di screening per i disturbi dello spettro autistico M-CHAT F/R messo a disposizione dei pediatri aderenti alla SIMPE, già da qualche anno, tramite la piattaforma Pediatotem e che nei prossimi mesi sarà affiancato da un altro test per la valutazione globale dello sviluppo neuro-cognitivo del bambino fin dai primi mesi di vita.


La sessione sulle malattie rare ha raggruppato le relazioni sulle immunodeficienze primitive da parte di Luigi Carpino dell’UOC di Pediatria dell’Osp. SS. Annunziata di Cosenza, che si è soffermato sui “red flags” che devono allertare il pediatra di famiglia e fargli sospettare la possibilità di una sindrome da immunodeficienza, e infine le relazioni sulle malattie neuromuscolari di Annie Giancotta (Malattie di Duchenne), Caterina Rocca (Atrofia Muscolare Spinale) e del prof. Giuseppe Vita direttore del Centro Nemo Sud di Messina, che ha illustrato le nuove terapie già attuali e le prospettive terapeutiche future per queste patologie.






© SIMPE - Società Italiana Medici Pediatri • Sede Legale: Via A. De Benedictis, 16/A - 64100 Teramo • C.F. 97764690588 • P.IVA: 14011841005